sabato 25 febbraio | 21:47
pubblicato il 07/mar/2012 16:57

Crisi marò/ Monti: India rischia creare pericoloso precedente

"Evitare atteggiamenti non in linea con diritto internazionale"

Crisi marò/ Monti: India rischia creare pericoloso precedente

Roma, 7 mar. (askanews) - Nella gestione della crisi che coinvolge i due marò italiani, l'India eviti atteggiamenti "non in linea con il diritto internazionale" perchè rischierebbe dicreare un "pericoloso precedente" complicando il contrasto internazionale alla pirateria. E' quanto ha sottolineato il premier Mario Monti, nell ungo colloquio telefonico avuto questa mattina con il Primo ministro della Repubblica dell'India, Manmohan Singh. "Ogni atteggiamento da parte indiana non pienamente in linea con il diritto internazionale - si legge nella nota di palazzo Chigi che riferisce i contenuti del colloquio - rischierebbe di creare un pericoloso precedente in materia di missioni internazionali di pace e di contrasto alla pirateria, missioni in cui sono impegnati anche militari indiani, mettendone a repentaglio l'efficacia e le capacità operative".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech