venerdì 09 dicembre | 06:43
pubblicato il 18/set/2013 12:00

Crisi/ Grillo: governo di burattini, entro 2013 Ue ci commissaria

Evidente precarietà Letta ma Italia sotto tutela garanzia mercati

Crisi/ Grillo: governo di burattini, entro 2013 Ue ci commissaria

Roma, 18 set. (askanews) - "E' difficile pensare che il mercato si aspetti le tanto attese riforme da un governo logorato dalla gazzarra politica degli ultimi mesi. Con o senza Berlusconi la precarietà del governo Letta è evidente". E "l'ossessione di Napolitano e Letta per la stabilità altro non è che una parvenza di governo con quattro burattini a Roma manipolati da Bruxelles". Entro il 2013 l'Italia sarà 'commissariata' dall'Europa. Lo ha scritto Beppe Grillo in un post sul suo blog dal titolo 'La guerra dell'Euro'. "Gli investitori - ha argomentato il leader 5 Stelle - non sono stupidi e sanno benissimo cosa succederà sul fronte delle riforme in Italia: nulla! La verità è che i mercati sono andati oltre e hanno visto nella debolezza politica italiana una rassicurazione. L'inevitabile commissariamento dell'Italia da parte dell'Europa. Entro fine anno infatti diventerà esplicita la crisi economica che ci obbligherà a chiedere il sostegno al fondo salva Stati (ESM) e allo scudo anti spread (OMT). E' questo che tiene tranquilli i mercati. Un'Italia con le manette, sotto tutela europea è la loro principale garanzia che l'Italia nel breve non fallirà e che Bruxelles e Francoforte isseranno la bandiera dell'austerità, quella vera e dolorosa, imponendo, in cambio degli aiuti europei, riforme capestro. Questo renderà l'Italia uguale a Grecia e Portogallo". "Bisogna prendere atto che siamo già calpesti e derisi, già governati dall'Europa, già sudditi. Monti e Letta si sono affrettati ad inchinarsi a sua altezza Merkel appena eletti, ma non hanno avuto il coraggio e l'onestà di rendere esplicito questo commissariamento agli italiani", ha scritto ancora Letta rivendicando che "il M5S è l'unico in Parlamento a parlare di sovranità monetaria e di signoraggio. I cittadini si stanno informando. Più Europa e meno banche. E' necessario un nuovo concetto di Europa, solidale e veramente comunitaria. Il ruolo dell'Italia in Europa è fondamentale, ma dobbiamo ridiscutere le condizioni in cui partecipiamo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni