venerdì 20 gennaio | 19:10
pubblicato il 18/set/2013 12:00

Crisi/ Grillo: governo di burattini, entro 2013 Ue ci commissaria

Evidente precarietà Letta ma Italia sotto tutela garanzia mercati

Crisi/ Grillo: governo di burattini, entro 2013 Ue ci commissaria

Roma, 18 set. (askanews) - "E' difficile pensare che il mercato si aspetti le tanto attese riforme da un governo logorato dalla gazzarra politica degli ultimi mesi. Con o senza Berlusconi la precarietà del governo Letta è evidente". E "l'ossessione di Napolitano e Letta per la stabilità altro non è che una parvenza di governo con quattro burattini a Roma manipolati da Bruxelles". Entro il 2013 l'Italia sarà 'commissariata' dall'Europa. Lo ha scritto Beppe Grillo in un post sul suo blog dal titolo 'La guerra dell'Euro'. "Gli investitori - ha argomentato il leader 5 Stelle - non sono stupidi e sanno benissimo cosa succederà sul fronte delle riforme in Italia: nulla! La verità è che i mercati sono andati oltre e hanno visto nella debolezza politica italiana una rassicurazione. L'inevitabile commissariamento dell'Italia da parte dell'Europa. Entro fine anno infatti diventerà esplicita la crisi economica che ci obbligherà a chiedere il sostegno al fondo salva Stati (ESM) e allo scudo anti spread (OMT). E' questo che tiene tranquilli i mercati. Un'Italia con le manette, sotto tutela europea è la loro principale garanzia che l'Italia nel breve non fallirà e che Bruxelles e Francoforte isseranno la bandiera dell'austerità, quella vera e dolorosa, imponendo, in cambio degli aiuti europei, riforme capestro. Questo renderà l'Italia uguale a Grecia e Portogallo". "Bisogna prendere atto che siamo già calpesti e derisi, già governati dall'Europa, già sudditi. Monti e Letta si sono affrettati ad inchinarsi a sua altezza Merkel appena eletti, ma non hanno avuto il coraggio e l'onestà di rendere esplicito questo commissariamento agli italiani", ha scritto ancora Letta rivendicando che "il M5S è l'unico in Parlamento a parlare di sovranità monetaria e di signoraggio. I cittadini si stanno informando. Più Europa e meno banche. E' necessario un nuovo concetto di Europa, solidale e veramente comunitaria. Il ruolo dell'Italia in Europa è fondamentale, ma dobbiamo ridiscutere le condizioni in cui partecipiamo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4