venerdì 09 dicembre | 05:03
pubblicato il 25/feb/2014 13:04

Crisi: Grasso, Paese opponga idee ad approssimazione e vuoto strategie

Crisi: Grasso, Paese opponga idee ad approssimazione e vuoto strategie

+++Rilanciare posizione Italia nel mondo definendo ruolo che Paese vuole assumere+++.

.

(ASCA) - Roma, 25 feb 2014 - ''Proprio in questo momento di grave crisi, non solo economica e politica ma soprattutto etica ed identitaria, il Paese ha bisogno di opporre idee, riflessioni, approfondimenti all'autoreferenzialismo, all'approssimazione e al vuoto di strategie''. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso intervenendo alla conferenza ''Oltre le elite. La politica internazionale in Italia'' in occasione dell'80* anniversario dell'Ispi e del 20* di Limes. ''Il titolo dell'incontro di oggi denuncia una generale disattenzione da parte della politica, dei media e delle istituzioni per la politica internazionale, che sembra incapace di sollevare l'interesse della pubblica opinione, se non in modo occasionale e superficiale, di animare spinte ideologiche soprattutto tra i giovani e di ispirare progetti strategici per il futuro del Paese'' ha proseguito Grasso.

''Questa debolezza 'genetica' della nostra concezione della geopolitica - e' ancora l'opinione del presidente del Senato - riguarda al tempo stesso la rappresentazione e la sostanza della nostra politica internazionale. L'opinione pubblica italiana ha mancato di sviluppare una vera ''coscienza geopolitica'', una realistica visione del Paese nel mondo, e al tempo stesso ha continuato a sfuggire la definizione della nostra identita' nazionale e dei nostri interessi. Alle istituzioni e alla politica hanno fatto difetto la capacita' di guardare oltre la singola crisi, pensando al medio e lungo periodo come normale dimensione temporale della politica estera. Alla politica italiana e' mancato il pensiero strategico''. ''Una politica estera solida e lungimirante richiede partiti e istituzioni legittimati e radicati sul territorio, capaci di riconoscersi nella comune identita' nazionale, di definire e perseguire insieme gli interessi del Paese nel mondo - ha aggiunto Grasso -. Dobbiamo saper affrontare le criticita' odierne come un'opportunita', rafforzando gli strumenti, i processi e i valori che il nostro Paese puo' mettere in campo sullo scenario internazionale''. Ecco che ''la strada per affrontare queste sfide con successo e' quella di rilanciare la posizione dell'Italia nel mondo, definendo il ruolo che il Paese puo' e vuole assumere nelle diverse aree, anche in rapporto alle risorse e agli strumenti effettivamente disponibili''. Si tratta di un processo che ''deve riguardare tutte le istituzioni ed articolazioni dello Stato''. Cosi' ''la politica estera richiede per sua natura un'unitarieta' di indirizzo che trova nell'esecutivo il principale punto di riferimento istituzionale. Ma le Camere devono sapere intensificare l'attivita' di indirizzo e controllo'' anche intensificando la dimensione della cooperazione interparlamentare.

Per Grasso ''il nuovo corso della politica estera italiana dovra' radicare il suo apporto innovativo nella continuita' e nel rispetto della tradizione, dovra' saper essere inclusivo senza mai compromettere l'unitarieta' dell'indirizzo politico. All'Ispi e a Limes spetta il compito di accompagnare la politica e le istituzioni in questo difficile percorso di maturazione''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni