mercoledì 18 gennaio | 16:02
pubblicato il 31/lug/2011 20:18

Crisi/ Governo valuta dibattito a Camere, verso summit ad Arcore

Calderoli lancia 'campus',Bersani-Casini 'chiamano' forze sociali

Crisi/ Governo valuta dibattito a Camere, verso summit ad Arcore

Roma, 31 lug. (askanews) - Andare in vacanza con la crisi che morde e la speculazione che incombe è difficile. E così la politica, a due giorni dalla chiusura delle Camere e alla vigilia del primo agosto inizia a interrogarsi sul da farsi. Dopo giorni di pressing dell'opposizione, il governo accetta di valutare la possibilità di discutere in Parlamento dell'emergenza. "Decideremo lunedì sera con i gruppi parlamentari di maggioranza", dice il ministro Paolo Romani, ma "il dibattito alle Camere mi sembra la cosa più giusta". La location più probabile del summit - riferiscono fonti di governo - è dunque Arcore, dove il premier Silvio Berlusconi - insieme ad Angelino Alfano - dovrebbe incontrare domani sera i vertici della Lega e, forse, dei gruppi parlamentari di maggioranza. A meno che il premier non cambi a sorpresa programma per rientrare già domani a Roma. Intanto, da entrambi i poli arrivano proposte alla politica e alle forze sociali che hanno come obiettivo quello di non assentarsi durante l'intero agosto in piena crisi. "Il governo deciderà lunedì sera" se tenere prima della pausa estiva un dibattito in Parlamento sulla crisi, "è una cosa che stiamo esaminando e penso che un dibattito parlamentare sia la cosa più giusta", ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico al Tg3. Parole che arrivano dopo la proposta di Roberto Calderoli che si era detto disponibile a organizzare un campus estivo sulla crisi economica, allargato alle forze economiche e sociali. Ricevendo il 'no' del Pd, una cauta apertura dell'Idv e dello stesso Romani: "Se si vuole passare la pausa estiva" a fare il campus "io sono a disposizione". L'opposizione, intanto, non attende la mossa di Calderoli e prova a rilanciare sul terreno del confronto con le parti sociali. Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini (che ha concordato l'iniziativa anche con Gianfranco Fini), non nuovi nelle ultime settimane a iniziative comuni, hanno preso contatto con i rappresentanti delle forze sociali che nei giorni scorsi hanno chiesto un patto per la crescita dell'Italia e hanno proposto un incontro di tutte le forze parlamentari di opposizione "per discutere dell'emergenza economica e delle proposte per affrontarla".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Milano Moda, l'uomo disinvolto e sicuro di Armani
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina