lunedì 05 dicembre | 05:26
pubblicato il 31/lug/2011 20:18

Crisi/ Governo valuta dibattito a Camere, verso summit ad Arcore

Calderoli lancia 'campus',Bersani-Casini 'chiamano' forze sociali

Crisi/ Governo valuta dibattito a Camere, verso summit ad Arcore

Roma, 31 lug. (askanews) - Andare in vacanza con la crisi che morde e la speculazione che incombe è difficile. E così la politica, a due giorni dalla chiusura delle Camere e alla vigilia del primo agosto inizia a interrogarsi sul da farsi. Dopo giorni di pressing dell'opposizione, il governo accetta di valutare la possibilità di discutere in Parlamento dell'emergenza. "Decideremo lunedì sera con i gruppi parlamentari di maggioranza", dice il ministro Paolo Romani, ma "il dibattito alle Camere mi sembra la cosa più giusta". La location più probabile del summit - riferiscono fonti di governo - è dunque Arcore, dove il premier Silvio Berlusconi - insieme ad Angelino Alfano - dovrebbe incontrare domani sera i vertici della Lega e, forse, dei gruppi parlamentari di maggioranza. A meno che il premier non cambi a sorpresa programma per rientrare già domani a Roma. Intanto, da entrambi i poli arrivano proposte alla politica e alle forze sociali che hanno come obiettivo quello di non assentarsi durante l'intero agosto in piena crisi. "Il governo deciderà lunedì sera" se tenere prima della pausa estiva un dibattito in Parlamento sulla crisi, "è una cosa che stiamo esaminando e penso che un dibattito parlamentare sia la cosa più giusta", ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico al Tg3. Parole che arrivano dopo la proposta di Roberto Calderoli che si era detto disponibile a organizzare un campus estivo sulla crisi economica, allargato alle forze economiche e sociali. Ricevendo il 'no' del Pd, una cauta apertura dell'Idv e dello stesso Romani: "Se si vuole passare la pausa estiva" a fare il campus "io sono a disposizione". L'opposizione, intanto, non attende la mossa di Calderoli e prova a rilanciare sul terreno del confronto con le parti sociali. Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini (che ha concordato l'iniziativa anche con Gianfranco Fini), non nuovi nelle ultime settimane a iniziative comuni, hanno preso contatto con i rappresentanti delle forze sociali che nei giorni scorsi hanno chiesto un patto per la crescita dell'Italia e hanno proposto un incontro di tutte le forze parlamentari di opposizione "per discutere dell'emergenza economica e delle proposte per affrontarla".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari