sabato 03 dicembre | 13:24
pubblicato il 29/gen/2013 15:08

Crisi: Gasparri, Rehn smemorato di Bruxelles

Crisi: Gasparri, Rehn smemorato di Bruxelles

(ASCA) - Roma, 29 gen - ''La Commissione Europea ha perso la sua terzieta' e si e' messa al servizio di Monti e della sinistra. Quanto affermato da Olli Rehn non solo e' inaccettabile in piena campagna elettorale, ma e' soprattutto falso''. Lo afferma il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri. ''Una menzogna colossale le sue accuse al governo Berlusconi che ha sempre mantenuto i suoi impegni con l'Europa - aggiunge Gasparri -. Il commissario europeo non faccia lo 'smemorato di Bruxelles' e si ricordi peraltro quanto affermava nel 2011, invece di dare adito a facili illazioni sulla inadeguatezza del suo ruolo''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari