domenica 04 dicembre | 07:21
pubblicato il 06/set/2014 15:56

Crisi: De Poli (Udc), parole Barroso segno di nuova stagione austerita'

(ASCA) - Roma, 6 set 2014 - ''Le parole espresse dall'ex presidente della Commissione Ue Jose' Manuel Barroso sono il segno di un'ulteriore stagione di rigore, una fase che l'Udc si ostina a rigettare nel modo piu' assoluto''. Lo afferma il vicesegretario nazionale vicario dell'Udc Antonio De Poli.

''Renzi - prosegue - metta le cose in chiaro fin da subito a Bruxelles, poiche' se non sussistono ulteriori margini di flessibilita' prima del compimento del processo di riforme strutturali significa che per i prossimi tre anni famiglie e imprese continueranno a vivere una condizione di apnea economica inaccettabile, su cui Berlino e l'Europa in primis hanno il compito d'intervenire attraverso una revisione di alcuni parametri del patto di Stabilita'. Come e' gia' accaduto, del resto, nel 2003, proprio in favore dei tedeschi''. com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari