sabato 25 febbraio | 19:57
pubblicato il 29/ago/2013 11:58

Crisi: Coldiretti, ritorno fiducia spinto da export e calo spread

Crisi: Coldiretti, ritorno fiducia spinto da export e calo spread

(ASCA) - Roma, 29 ago - Il ritorno della fiducia nelle imprese e' spinto soprattutto dalla crescita delle esportazioni che nell'agroalimentare raggiungera' il record storico di 34 miliardi nel 2013 con un aumento stimato del 7%. E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare i dati Istat sulla fiducia delle imprese che sale al top da un anno.

I risultati positivi nelle esportazioni - sottolinea la Coldiretti - compensano i dati ancora negativi nei consumi interni che hanno colpito come mai era accaduto prima anche l'alimentare con un taglio della spesa del 4% nel primo semestre dell'anno. A cambiare l'umore degli imprenditori - conclude la Coldiretti - e' stato pero' anche l'andamento dello spread che nel mese di agosto e' sceso a valori minimi da due anni con effetti positivi auspicabili sul costo del denaro e sugli investimenti.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech