sabato 03 dicembre | 01:17
pubblicato il 08/ago/2011 09:02

Crisi/ Camusso: Tremonti chiarisca dove troverà i soldi in più

"Quali sono le condizioni poste dalla Bce per acquistare i Btp?"

Crisi/ Camusso: Tremonti chiarisca dove troverà i soldi in più

Roma, 8 ago. (askanews) - La Cgil chiede chiarezza al Governo. Deve spiegare, afferma la sua leader Susanna Camusso, "se viviamo in un Paese commissariato e senza autonomia" e "quali sono le condizioni poste dalla Bce per acquistare i bond italiani". Camusso, intervistata da Repubblica, sottolinea che "anticipare l'equilibrio di bilancio, con una manovra come questa, a crescita zero, ci costerà un altro punto di Pil, quindi fra i 1 6 e i 18 miliardi, oltre ai venti già previsti. Tremonti ci ha detto che è solo questione di tempi, ma ora ci deve dire anche qual è il costo aggiuntivo di questi tempi". Secondo la sindacalista "il tema che ci viene imposto è quello delle entrate", e quindi della patrimoniale: "Diciamo - spiega - che una tassa straordinaria di quel genere garantirebbe il recuperare molte risorse e così facendo permetterebbe di abbassare gli squilibri".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari