martedì 21 febbraio | 20:28
pubblicato il 10/apr/2013 13:09

Crisi: Brunetta, sottoscrivo parole Squinzi. Governo 'subitissimo'

Crisi: Brunetta, sottoscrivo parole Squinzi. Governo 'subitissimo'

(ASCA) - Roma, 10 apr - ''Condivido e sottoscrivo le parole del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi: un governo non serve subito, serve subitissimo. Peccato che da quest'orecchio non ci senta il buon Pierluigi Bersani che da ormai 44 giorni costringe il Paese ad una paralisi totale''.

Lo afferma in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl. ''L'Italia e gli italiani - sostiene Brunetta - avrebbero bisogno di responsabilita', di unita', di un governo forte in grado di mettere in piedi un programma di interventi per contrastare le macerie che l'economia reale sta producendo quotidianamente. Il Partito democratico, con la cocciutaggine del suo segretario, sta solo perdendo tempo e sta facendo perdere tempo all'intero Paese. I cittadini se ne ricorderanno. Per noi la strada e' tracciata ormai da settimane: o governo politico forte e stabile o subito il ritorno alle urne''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Guerini: scissione Pd? Credo nei miracoli. Ci stiamo lavorando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia