martedì 06 dicembre | 01:58
pubblicato il 06/mag/2013 12:21

Crisi: Brunetta (Pdl), Italia alla prese con meno investimenti e consumi

Crisi: Brunetta (Pdl), Italia alla prese con meno investimenti e consumi

(ASCA) - Roma, 6 mag - ''Il vero scontro e' tra austerity e consolidamento fiscale (altrimenti detto rigore fiscale), spesso considerati la stessa cosa. Ma la stessa cosa proprio non sono: consolidamento fiscale implica un progressivo conseguimento di stabilita' di bilancio (conti in ordine) e una stabilizzazione della dinamica economica, cioe' della crescita. Mentre per austerity si intende la riduzione non sostenibile del deficit di bilancio, che, ad esempio in Italia si e' accompagnata a un aumento del rapporto debito/Pil''. E' quanto scrive Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, in un editoriale pubblicato da ''Il Giornale''. ''L'Italia - sottolinea - sta attraversando un periodo di recessione per effetto di una caduta dei consumi e degli investimenti, che si e' sovrapposta a una riduzione progressiva di competitivita'. Il primo problema e' tipicamente di breve periodo. Il secondo e' tipicamente strutturale e quindi di medio-lungo periodo. La difficolta' del governo e' che, nelle condizioni date, deve affrontarli entrambi con interventi immediati. La questione e' che il secondo problema non si affronta dal lato della domanda.

L'espansione di bilancio o monetaria non ne e' la cura. Ma e' anche vero che non lo e' una contrazione della domanda quale quella ingenerata dalla politica di austerity''. Conclude il presidente dei deputati deel Pdl: ''L'idea che l'austerity produca effetti espansivi in un contesto recessivo non ha fondamento ne' teorico ne' empirico. Il fondamento teorico dovrebbe essere trovato nell'assunzione che riduzione di debito e deficit tranquillizzerebbe famiglie e imprese e questo ''rasserenamento' dovrebbe indurre famiglie e imprese a spendere di piu' per consumi e investimenti. In altri termini, una stretta di bilancio dovrebbe avere effetti positivi di breve periodo anche sulla domanda aggregata.

Questa tesi non ha fondamento''.

com-gar/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari