sabato 10 dicembre | 16:39
pubblicato il 11/ago/2014 09:45

Crisi: Brunetta (FI): l'Italia rischia. Pronti alla coesione

(ASCA) - Roma, 11 ago 2014 - ''Di fronte a un dramma nazionale cercheremmo la coesione politica. Per cui, se ci fossero provvedimenti davvero utili per il Paese si', li voteremmo''. E' quanto afferma in un'intervista al 'Corriere della Sera' il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, facendo previsioni sul futuro dell'Italia: ''Ha presente il rischio di tornare ai livelli di spread del 2011 con livelli di disoccupazione mai visti? Ha presente quello che attende Renzi e la sua maggioranza in autunno, no? ''.

''Oggi - aggiunge l'ex-ministro - , con la crisi politico-istituzionale che stiamo vivendo in Italia e col fatto che siamo fanalino di coda dell'Europa, rischiamo di nuovo di finire in emergenza. Anche perche' Renzi non solo ha perso sei mesi di tempo. Ma anche perche' la manovra degli 80 euro, che era finalizzata a vincere le elezioni e che e' stata finanziata in deficit, ha dato ai nostri conti la mazzata finale''.

sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina