lunedì 05 dicembre | 13:56
pubblicato il 19/ago/2011 22:08

Crisi/ Bossi: Italia finisce male, prepariamoci alla Padania

Sta avvenendo una svolta storica, dobbiamo essere pronti

Crisi/ Bossi: Italia finisce male, prepariamoci alla Padania

Schio (Vicenza), 19 ago. (askanews) - Il leader della Lega Umberto Bossi è molto pessimista sul futuro dell'Italia e rispolvera l'aspirazione leghista di una nazione del Nord. "Quel che sta avvenendo è una svolta storica, non è una cosina da niente - ha detto Bossi in un comizio a Schio, riferendosi alla crisi economica - la gente capisce sempre di più che l'Italia va a finire male e quindi prepararsi al dopo. E per noi il dopo è la Padania - ha precisato Bossi - i popoli del Nord che uniti sarebbero lo stato più forte d'Europa". "Quando verrà il momento - ha proseguito Bossi - non possiamo farci trovare impreparati. Dobbiamo essere pronti con la nostra Padania. Per fortuna siamo partiti tanti anni fa e il profondo del cuore della gente del Nord sente che il progetto padano è passato e che l'idea che si possa vincere insieme è partita".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari