sabato 25 febbraio | 19:23
pubblicato il 29/set/2014 14:40

Crisi, Boldrini: preoccupante scetticismo e sfiducia giovani

Molti cittadini vedono Ue come causa della crisi (ASCA) - Roma, 29 set 2014 - "Particolarmente preoccupante e' lo scetticismo che sta crescendo e che spesso arriva a forme di sfiducia nel futuro da parte delle generazioni piu' giovani che incontrano sempre maggiori difficolta' ad entrare nel mondo del lavoro e ad accumulare le competenze necessarie per rafforzare il capitale umano, fattore imprescindibile, accanto all'innovazione, per lo sviluppo". Lo ha dichiarato la presidente della Camera, Laura Boldrini, intervenendo nell'Aula di Montecitorio per la Conferenza sul coordinamento e sulla governance nell'Unione economica e monetaria (Fiscal Compact) nel quadro della dimensione parlamentare del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.

"Una fascia molto ampia di cittadini europei - ha aggiunto Boldrini - vede l'Europa come la causa cui addebitare la crisi piuttosto che come il fattore decisivo per la sua soluzione".

Sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech