domenica 26 febbraio | 23:22
pubblicato il 11/set/2013 18:08

Crisi: Boldrini incontra cassintegrati Marche, ''qui per aiutarvi''

Crisi: Boldrini incontra cassintegrati Marche, ''qui per aiutarvi''

(ASCA) - Roma, 11 set - ''Non vogliamo essere un popolo di cassintegrati. Siamo abituati a lavorare, e vogliamo lavorare nella nostra regione. Anche se sempre piu' spesso alcuni di noi cominciano a pensare di emigrare nel nord Europa''. I lavoratori del comparto elettrodomestico e delle aziende dell'indotto dell'area di Fabriano, nelle Marche, hanno portato a Montecitorio le testimonianze della durissima crisi che ha investito il loro settore. Nell'incontro con la Presidente della Camera, le rappresentanze sindacali unitarie di fabbriche come l'Indesit, l'Elica, la Best, la Tecnowind hanno denunciato le conseguenze delle delocalizzazioni, chiedendo il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e il ripensamento delle produzioni, che la competizione internazionale rende indispensabile. E' quanto si legge in una nota della Camera.

''La crisi del vostro comparto e' tanto piu' preoccupante - ha detto la Presidente Boldrini - perche' si tratta di un settore che e' sempre stato un'eccellenza dell'economia italiana, in una regione come le Marche che per anni ha rappresentato un modello. Con le delocalizzazioni il territorio nazionale si sta desertificando: per ogni azienda che va fuori d'Italia la nostra ripresa si allontana. La strada per rilanciare l'economia non puo' essere quella di spostarsi la' dove i lavoratori hanno meno diritti e salari piu' bassi dei nostri. E' sulla qualita' che bisogna investire. Per questo c'e' bisogno di ricerca, di innovazione e di una politica industriale all'altezza delle sfide della globalizzazione. Lo Stato deve percio' aiutare, anche agevolandone l'accesso al credito, le imprese che investono in innovazione mantenendo i livelli occupazionali''. ''Scrivero' ai Presidenti delle Commissioni Lavoro e Attivita' Produttive della Camera - ha assicurato Laura Boldrini - per rappresentare loro i contenuti di questo incontro e chiedere di investire di questi problemi le Commissioni, nelle forme che riterranno piu' opportune. Allo stesso modo mi rivolgero' ai ministri per lo Sviluppo economico e del Lavoro, disponibile a facilitare l'esame parlamentare di ogni iniziativa del governo che possa affrontare con efficacia questa emergenza occupazionale e produttiva''.

com-ceg/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech