martedì 06 dicembre | 13:03
pubblicato il 11/set/2013 18:08

Crisi: Boldrini incontra cassintegrati Marche, ''qui per aiutarvi''

Crisi: Boldrini incontra cassintegrati Marche, ''qui per aiutarvi''

(ASCA) - Roma, 11 set - ''Non vogliamo essere un popolo di cassintegrati. Siamo abituati a lavorare, e vogliamo lavorare nella nostra regione. Anche se sempre piu' spesso alcuni di noi cominciano a pensare di emigrare nel nord Europa''. I lavoratori del comparto elettrodomestico e delle aziende dell'indotto dell'area di Fabriano, nelle Marche, hanno portato a Montecitorio le testimonianze della durissima crisi che ha investito il loro settore. Nell'incontro con la Presidente della Camera, le rappresentanze sindacali unitarie di fabbriche come l'Indesit, l'Elica, la Best, la Tecnowind hanno denunciato le conseguenze delle delocalizzazioni, chiedendo il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e il ripensamento delle produzioni, che la competizione internazionale rende indispensabile. E' quanto si legge in una nota della Camera.

''La crisi del vostro comparto e' tanto piu' preoccupante - ha detto la Presidente Boldrini - perche' si tratta di un settore che e' sempre stato un'eccellenza dell'economia italiana, in una regione come le Marche che per anni ha rappresentato un modello. Con le delocalizzazioni il territorio nazionale si sta desertificando: per ogni azienda che va fuori d'Italia la nostra ripresa si allontana. La strada per rilanciare l'economia non puo' essere quella di spostarsi la' dove i lavoratori hanno meno diritti e salari piu' bassi dei nostri. E' sulla qualita' che bisogna investire. Per questo c'e' bisogno di ricerca, di innovazione e di una politica industriale all'altezza delle sfide della globalizzazione. Lo Stato deve percio' aiutare, anche agevolandone l'accesso al credito, le imprese che investono in innovazione mantenendo i livelli occupazionali''. ''Scrivero' ai Presidenti delle Commissioni Lavoro e Attivita' Produttive della Camera - ha assicurato Laura Boldrini - per rappresentare loro i contenuti di questo incontro e chiedere di investire di questi problemi le Commissioni, nelle forme che riterranno piu' opportune. Allo stesso modo mi rivolgero' ai ministri per lo Sviluppo economico e del Lavoro, disponibile a facilitare l'esame parlamentare di ogni iniziativa del governo che possa affrontare con efficacia questa emergenza occupazionale e produttiva''.

com-ceg/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Allarme Crea: arriva dall'Asia il nuovo predatore delle nostre api
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Ricerca, scoperta una pianta erbacea che va in letargo per stress
Scienza e Innovazione
All'Osservatorio Inaf di Roma l'Universo visto da Enrico Benaglia
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni