martedì 06 dicembre | 19:50
pubblicato il 10/ago/2011 11:45

Crisi/ Berlusconi rientra a Roma, oggi vertice con parti sociali

Nel pomeriggio summit Pdl e Pd, domani Tremonti in Parlamento

Crisi/ Berlusconi rientra a Roma, oggi vertice con parti sociali

Roma, 10 ago. (askanews) - Prima il vertice con le parti sociali, alle 17, poi le riunioni di Pdl e Pd, summit convocati dai segretari Alfano e Bersani per discutere gli interventi da mettere in campo per fronteggiare la crisi. In vista dell'appuntamento di domani, quando il Parlamento riaprirà i battenti per l'informativa del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, davanti alle commissioni Affari costituzionali e Bilancio di Senato e Camera. Ci saranno tutti i 'big' di maggioranza e opposizione ad ascoltare le sue parole, i presidenti dei due rami del Parlamento, Schifani e Fini, hanno fatto sapere che seguiranno la giornata nei loro uffici di Palazzo Madama e Montecitorio. Oggi pomeriggio, invece, il vertice di Palazzo Chigi con le parti sociali dovrebbe essere presieduto dal premier Silvio Berlusconi, che rientra dalla breve vacanza in Sardegna. Insomma, oggi e domani si annunciano giorni cruciali. Il piano che il governo si prepara a mettere in campo, secondo le indiscrezioni delle ultime ore, prevederebbe anche interventi sulle pensioni. Tema che però divide la stessa maggioranza, visto l'altolà venuto da Umberto Bossi: "Le pensioni dei lavoratori non si toccano", ha fatto sapere il leader della Lega, aggiungendo: "Finchè c'è la Lega non si mettono in discussione i diritti della nostra gente". E acque agitate anche sull'ipotesi di introdurre una patrimoniale, stoppata dallo stesso premier: "Finché sarò io capo del governo non esiste", sarebbe stato il lapidario commento di Berlusconi. L'opposizione intanto incalza e continua a chiedere "chiarezza" alla maggioranza sulle misure. "Apprendo di sconcertanti anticipazioni sulla manovra - ha fatto sapere il leader del Pd Bersani -. Se pensano di farla pagare alla povera gente dovranno vedersela con noi". Toni meno ultimativi dal Terzo polo, disposto "ad affrontare riforme strutturali per il bene del Paese", fa sapere il leader di Api Francesco Rutelli, che alla vigilia dell'intervento di Tremonti in Parlamento manda a dire al governo: "Aspettiamo una proposta che stia in piedi, altrimenti il balletto di ipotesi fa male al nostro paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni