sabato 25 febbraio | 20:15
pubblicato il 27/ott/2012 17:32

Crisi/ Berlusconi: Germania egoista, non ho condiviso decisioni

Ex premier: Ha forzaro consiglio capi Stato e governo

Crisi/ Berlusconi: Germania egoista, non ho condiviso decisioni

Roma, 27 ott. (askanews) - "La Germania ha un comportamento egemonico ed egoistico in Ue. Ha forzato il Consiglio dei capi di Stato e di governo ed io non ho condiviso le sue decisioni". Lo ha detto l'ex premier Silvio Berlusconi durante una conferenza stampa a Villa Gernetto, in Brianza, nella quale ha spiegato di non aver condiviso, tra l'altro, "il ritardo negli aiuti alla Grecia, la Tobin Tax, il fiscal compact". "In quel caso - ha aggiunto - ho manifestato un veto, si è interrotto il Consiglio, ho lavorato per due ore con Juncker in una sala attigua e ho osservato che le norme di restrizione che la Germania voleva imporre avevano già funzionato malissimo con paesi che volevano entrare in Ue come Romania e Bulgaria. Solo se ci sono paesi con economia che cresce si possono imporre regole ferree".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech