mercoledì 22 febbraio | 10:30
pubblicato il 06/nov/2011 13:38

Crisi/ Berlusconi: Chiesto noi verifica Fmi,possiamo ritirarla

Possiamo decidere di farlo quando vogliamo

Crisi/ Berlusconi: Chiesto noi verifica Fmi,possiamo ritirarla

Roma, 6 nov. (askanews) - La richiesta di una certificazione da parte del Fmi "è venuta da noi" e quindi "possiamo ritirarla quando vogliamo". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso di un collegamento telefonico con una convention organizzata da Silvano Moffa. "Abbiamo chiesto, e voglio precisare che noi l'abbiamo chiesto e non altri, la certificazione delle riforme - ha aggiunto - che faremo alla massima istituzione di certificazione internazionale che il Fmi. Noi l'abbiamo chiesto, non ci è stato imposto niente da nessuno". "La Commissione europea - ha sottolineato il premier - farà le sue verifiche. Noi abbiamo chiesto anche al Fmi di verificare l'andamento dell'approvazione di queste riforme per certificarle nei confronti di tutti, non altro. La richiesta, voglio ripeterlo, è venuta da noi e possiamo ritirarla quando vogliamo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%