mercoledì 22 febbraio | 17:12
pubblicato il 14/nov/2011 18:09

Crisi/ Amato: L'Italia può ancora essere protagonista

Non siamo Paese da mettere da parte,un dovere valorizzare risorse

Crisi/ Amato: L'Italia può ancora essere protagonista

Roma, 14 nov. (askanews) - "Ci siamo accorti oggi che l'Italia può essere protagonista. Non è un soggetto da mettere da parte, ma un paese che ha risorse da valorizzare". Lo ha detto Giuliano Amato nel suo intervento in chiusura del convegno 'Europa 2020: rendere l'Italia protagonista' svoltosi all'Accademia dei Lincei. "In questa giornata abbiamo respirato la consapevolezza che l'Italia da oggi si impegna affinché le risorse che ha non vadano disperse - ha detto il presidente dell'Enciclopedia italiana - abbiamo avuto la sensazione di dover salvare le cose che abbiamo per le mani e che rischiano di andare disperse". Secondo Amato, "nel nostro paese vi sono qualità, risorse che sono in condizioni di dare di più. Non siamo in una terra arida, ma è il contrario: abbiamo il problema di mettere bene a frutto quello che facciamo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe