martedì 06 dicembre | 17:46
pubblicato il 01/ago/2011 20:30

Costi politica/Al Senato tagli sì ma non a segreterie particolari

Aumenta +10%, crescono anche spese manutenzione ordinaria

Costi politica/Al Senato tagli sì ma non a segreterie particolari

Roma, 1 ago. (askanews) - Tagli sì ma non a tutti i settori: dal progetto di bilancio del Senato per l'anno 2011 in discussione in Aula emergono diverse voci che non vengono toccate dalla riduzione di spesa prevista anche in seguito all'approvazione della manovra economica. Spiccano, tra le altre cose, le previsioni di spesa per il personale non dipendente del Senato ma che comunque fornisce prestazioni o consulenze al Palazzo. E' del 10,87 per cento, si legge nel progetto di bilancio, l'aumento previsto per le uscite che riguardano il "personale addetto alle segreterie particolari": si passerebbe cioè dai 13.183.756 euro spesi nel 2010 a una previsione di 14.990.000 per il 2011. Quasi due milioni di euro in più. Aumentano del 5,85% le spese per "le prestazioni professionali per l'Amministrazione": nel 2010 la voce è costata 1.807.231 euro, la previsione per il 2011 è di 2.226.000 euro. Aumenta del 2,91% la spesa per il "personale di altre amministrazioni ed enti che forniscono servizi in Senato": dai 3.409.400 di euro spesi nel 2010 ai 3.570.000 previsti nel 2011. Incrementi "significativi" - sono le parole usate dai questori del progetto di bilancio - complessivamente per circa 1.100.000 di euro, si registrano anche sotto le voci "manutenzione ordinaria" e "acquisto di beni mobili inventariati": la prima è previsto che aumenti del 12,99% rispetto all'anno scorso. Costerà cioè 5.959.000 di euro in tutto, di cui 1.200.000 solo per la manutenzione ordinaria degli impianti di condizionamento e termoidraulici, 1 milione per la manutenzione ordinaria dei fabbricati, 750mila euro per gli impianti di sicurezza e 990mila per quelli elettrici, 400mila per gli ascensori, 355mila per gli arredi fissi e la tappezzeria ecc. Per l'"acquisto di beni mobili inventariati" è previsto un aumento della spesa del 18%: 2.950.000 euro verranno spesi cioè per "una serie di interventi di carattere straordinario e urgente", si legge nel bilancio. Dalla sostituzione degli apparati video dell'Aula e delle commissioni a un sistema per la chiusura in sicurezza delle porte degli uffici e delle strutture del Senato, dall'adeguamento degli ascensori al restauro e alla messa in sicurezza della facciata del palazzo di largo Chiavari, dal completamento dell'opera di ristrutturazione di palazzo Koch alla realizzazione di uno studio televisivo, dalla sostituzione dei rivestimenti per i banchi dell'Aula e delle tribune, dalla realizzazione di un "adeguata" via di accesso alla sala Capitolare di palazzo Minerva all'allestimento del primo lotto di 22 stanze nel palazzo di Santa Maria in Aquiro destinate agli uffici dei senatori. Un aumento si registra sotto la voce 'locazioni', una previsione di spesa cioè di 4.612.100 euro, +1,30% rispetto all'esercizio precedente. Si tratta della complessiva spesa annuale per i 9 contratti per gli immobili in via dei Sediari, in piazza Capranica, in via del Tempio di Dia, in via di S. Chiara, in via del Melone, in largo Sapienza e in salita de' Crescenzi. I risparmi (calcolati, a partire dal 2014, in euro 2.435.000,00 l'anno) derivanti dalla decisione del Consiglio di Presidenza di non rinnovare il contratto di locazione dei locali dell'ex Hotel Bologna in via di S. Chiara si produrranno per euro 1.390.000 già nell'esercizio 2013, anno nel quale scadrà il contratto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni