venerdì 02 dicembre | 23:33
pubblicato il 12/gen/2012 11:57

Cosentino/ Lega conferma libertà di coscienza su arresto

Riunione alla Camera con Bossi e Maroni, molti i malumori

Cosentino/ Lega conferma libertà di coscienza su arresto

Roma, 12 gen. (askanews) - La Lega conferma: sulla richiesta di arresto di Nicola Cosentino i deputati potranno votare secondo coscienza, come detto ieri da Umberto Bossi. Eppure, questo non significa unità all'interno del gruppo: i parlamentari, infatti, si sono riuniti al secondo piano di Montecitorio e hanno dato vita, più che a un incontro politico, a una vera bagarre, con urla e prese di posizioni veementi. Alla fine, il primo a uscire è stato Roberto Maroni, sostenitore del fronte del Fli. Dopo di lui, anche il leader, Umberto Bossi. per entrambi, bocche cucite, ma la conferma della libertà di coscienza è arrivata dagli sguardi e dai gesti di alcuni deputati.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari