sabato 03 dicembre | 16:40
pubblicato il 09/ott/2012 10:43

Corruzione/ Vietti: La pantomima va chiusa,approvare subito ddl

Csm non darà alibi: esprimerà il parere solo dopo ok Senato

Corruzione/ Vietti: La pantomima va chiusa,approvare subito ddl

Roma, 9 ott. (askanews) - "Ci sono emendamenti e super emendamenti fatti per essere bocciati, questa pantomima va chiusa assolutamente. La legge va approvata, perchè è diventata una legge bandiera, e ci sono delle aspettative anche europee. Per il reato di concussione a livello teorico sarebbe anche giusto variare il giudizio in due misure, ma questo porterebbe ad altre prescrizioni". Dal Vicepresidente del Csm Michele Vietti è giunto stamani un nuovo monito per approvare senza ulteriori ritardi le nuove norme anticorruzione presentate dal Governo e all'esame rallentato in Parlamento. "Due anni per una legge anti corruzione - ha denunciato Vietti, ospite stamani sul La7 a 'Cofee breack'- sono un tempo eccessivo, ma non dobbiamo dimenticare che in questo paese il tema giustizia è ad alta sensibilità. In questi due anni sono cambiati il Governo e il clima, c'è stata una forte contrapposizione fra forze politiche e magistratura. Questa è stata la principale difficoltà. Le forze politiche su alcuni aspetti di questa legge hanno idee molto distanti. Il Csm ha espresso un parere, come ha suggerito il Capo dello Stato per favorire le situazioni e non per complicarle, fino a d ora ci siamo astenuti dal farlo, prima perchè sembrava su un binario morto, poi perchè tutte le forze politiche sembravano voler cambiare il testo alla camera. Ultimamente c'è stata un accelerazione ma finché si discute in aula parlamentare il Csm non può interferire. Quando la legge sarà approvata al Senato e dovrà tornare alla Camera, prima che torni al Senato il Csm esprimerà il suo parere. Questo per non creare alibi ad alcune forze politiche" "Finora - ha ricordato ancora Vietti- non abbiamo espresso un parere, ma prima che la legge torni al Senato esprimeremo i nsotri parere". In ogni caso, "con la legge anti corruzione non risolveremo il problema della giustizia. Il problema principale è la Prescrizioni, abbiamo tempi troppo brevi, con un minimo sforzo si riesce a far prescrivere la maggior parte dei casi"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari