martedì 21 febbraio | 09:18
pubblicato il 08/giu/2012 19:00

Corruzione/ Severino: Fiducia o governo a casa. Idv: Ci ripensi

Dipietristi: 'Forti riserve'. Udc: Non impedire incandidabilità

Corruzione/ Severino: Fiducia o governo a casa. Idv: Ci ripensi

Roma, 8 giu. (askanews) - Il ddl anticorruzione è un provvedimento "importante, corretto e condivisibile", sul quale il governo conferma di essere pronto a mettere la fiducia martedì alla Camera. Se non la otterrà, tornerà a casa, ha avvertito oggi da Lussemburgo il ministro della Giustizia Paola Severino. Parole che sono tornate a far discutere. Dal Pdl assicurano che la voteranno, il Pd lo farà sul testo "uscito dalle commissioni". Sempre nella maggioranza, l'Udc Mantini dice: "Auspichiamo che la legge anticorruzione sia approvata definitivamente nei prossimi giorni dal Parlamento. In ogni caso, l'eventuale richiesta del voto di fiducia da parte del governo non deve impedire l'immediata entrata in vigore della norma sull'incandidabilità in Parlamento dei condannati con sentenza definitiva per gravi reati". A chiedere ancora una volta un ripensamento è invece l'Idv. "Questo ddl anti-corruzione non ci convince. E non ci convince neanche il ricorso all'annunciata fiducia che, d'altra parte, non è più una novità per questo governo", dice il capogruppo dipietrista in commissione Giustizia Federico Palomba. "Manteniamo forti riserve sulla questione della derubricazione della concussione per induzione, un'ipotesi che non ha un fondamento 'tecnico-giuridico', come invece sostenuto dal ministro Severino, e che deve dunque trovare altre soluzioni. - spiega Palomba - Con i nostri emendamenti abbiamo chiesto che i reati di concussione e corruzione vengano trattati allo stesso modo. In materia di concussione continuiamo a pensarla come la magistratura milanese perché non è solo una norma 'salva-Ruby' ma anche 'salva-Penati' e 'ammazza-processi'". "Punire, infatti, meno severamente la concussione per induzione significa non solo abbassare il livello di guardia - conclude - ma arrivare all'estinzione di molti processi, compresi quelli a carico di imputati eccellenti dei partiti di governo. Confidiamo dunque sul fatto che il ministro Severino voglia tornare sui suoi passi. In questo caso troverebbe il consenso dell'Idv".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia