giovedì 23 febbraio | 13:00
pubblicato il 10/giu/2014 08:34

Corruzione: Serracchiani, nuova disciplina finanziamento partiti

Corruzione: Serracchiani, nuova disciplina finanziamento partiti

(ASCA) - Trieste, 10 giu 2014 - ''Ci avviamo ad una nuova disciplina del finanziamento ai partiti, un percorso in cui i privati possono finanziare la politica in modo palese''. Lo annuncia Debora Serracchiani, vicesegretaria nazionale del Pd dalle pagine de ''Il Gazzettino'', commentando gli sviluppi delle indagini sul Mose. ''Sara' centrale il comportamento che si avra' durante il mandato di chi riceve i soldi - aggiunge Serracchiani -. Sara' l'ennesima sfida culturale''.

Dopo aver chiarito che su questi temi non e' il caso di dividersi tra nuova e vecchia guardia, ma distinguere gli onesti da chi crede di arricchirsi approfittando della cosa pubblica, Serracchiani risponde alla domanda su eventuali dimissioni del sindaco (sospeso) di Venezia, Giorgio Orsoni: ''Non decido io, ho rispetto di quanto deciderasno il partito veneto e veneziano. Noi li accompagneremo''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech