martedì 06 dicembre | 19:51
pubblicato il 09/giu/2014 12:18

Corruzione: Morani, possibile Pd parte civile contro indagati partito

(ASCA) - Roma, 9 giu 2014 - ''Non escludo affatto che il Partito democratico si costituisca parte civile contro eventuali suoi esponenti indagati per corruzione. Qualora ci fosse l'accertamento dei reati, ma senza necessariamente aspettare una condanna di primo grado''. Lo ha detto Alessia Morani (Pd), intervistata questa mattina durante 'KlausCondicio', talk in onda su You Tube. ''Ritengo che possa essere un atto di massima trasparenza e un messaggio all'elettorato - aggiunge Morani -. Ovviamente su questi temi la decisione ultima spetta solo al nostro segretario. A mio avviso comunque va fatta pulizia e non possiamo permettere che la nostra classe dirigente sia coinvolta minimamente in storie poco chiare, una volta accertate le responsabilita'. Nel nostro codice etico e' prevista l'espulsione per alcuni reati gravi, talmente infamanti per i quali non si puo' aspettare una condanna''.

com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni