domenica 19 febbraio | 18:30
pubblicato il 16/feb/2013 12:23

Corruzione: Flick, nessun accordo tra procure ne' coincidenze

Corruzione: Flick, nessun accordo tra procure ne' coincidenze

(ASCA) - Roma, 16 feb - ''Non c'e' ne' un accordo tra procure, ne' una coincidenza'': lo ha detto Giovanni Maria Flick, ex presidente della Corte Costituzionale e candidato al Senato con il Centro Democratico di Bruno Tabacci, in un'intervista al Messaggero in merito ai cinque arresti nelle ultime quarantotto ore, proprio a ridosso delle elezioni.

Non c'e' alcun legame tra inchieste ed elezioni secondo Flick che ha spiegato: ''Ogni processo ha i suoi tempi e le situazioni sono profondamente diverse le una dalle altre.

Comincerei a distinguere le ipotesi di custodia cautelare, cioe' gli arresti, dalle ipotesi in cui per esempio si parli della conclusione delle indagini preliminari, e penso alla vicenda milanese. O ancora, ci sono le ipotesi in cui c'e' stata una sentenza di condanna''.

''Non vedo la possibilita' -ha aggiunto- di stabilire un comune disegno criminoso tra reati diversi e processi con tempi diversi''.

com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia