venerdì 09 dicembre | 05:41
pubblicato il 22/ott/2012 21:15

Corruzione/ Csm lima parere ma critiche a ddl restano

Monti: Priorità Governo. Severino: Prescrizione? Servono intese

Corruzione/ Csm lima parere ma critiche a ddl restano

Roma, 22 ott. (askanews) - Alla fine "non sarà una stroncatura", proprio come aveva chiesto il vicepresidente del Csm Michele Vietti, ma, al nocciolo, il parere del Consiglio superiore della magistratura sul ddl anticorruzione non potrà nemmeno essere una promozione per il provvedimento sul quale il Governo ha ottenuto recentemente la fiducia al Senato. La conferma arriva nella giornata scelta dal Governo per il lancio in pompa magna del Rapporto della commissione governativa sulla trasparenza e la prevenzione della corruzione nella Pa. Poche le novità, molte delle indicazioni della commissione in realtà sono state già usate per elaborare le norme del ddl: ma il premier Mario Monti ne ha approfittato per ribadire per iscritto che la diffusione del fenomeno determina "una perdita di competitività del Paese" e per questo combatterlo è "una priorità del Governo". La sesta commissione del Csm ha licenziato oggi il parere sul ddl e paradossalmente (dopo le succose rivelazioni a mezzo stampa dei giorni scorsi) lo ha secretato, dopo un intenso lavoro di limatura che però, garantiscono fonti interessate, riguarda più che altro "le virgole addolcite: tutte le principali critiche al contenuto del provvedimento restano intatte". In particolare rimane, come aveva anticipato lo stesso Vietti, il punto nodale della prescrizione troppo breve che rende difficile la repressione di reati che spesso si scoprono dopo anni. Un "tema complesso" sul quale il ministro della Giustizia Paola Severino ha annunciato l'apertura di "un tavolo di confronto con tutte le categorie, Anm, Csm e Unione camere penali". Che però è solo propedeutico alla soluzione dei problemi: "Non dimentichiamo - ha aggiunto - che servono intese politiche oppure rimarranno libri dei sogni". Il Csm è un organismo presieduto, in base alla Costituzione, dal presidente della Repubblica, col quale Vietti ha sempre sottolineato la sintonia: anche per questo, una bocciatura piena di un provvedimento ripetutamente rivendicato come 'prioritario' dal Governo sarebbe imbarazzante. Nel testo votato oggi c'è quindi il riconoscimento del "passo avanti" del Parlamento: quasi alla ricerca di titoli di giornale più benevoli sul provvedimento, in un momento in cui cresce il pressing di Anm e settori politici per nuove modifiche al testo della riforma. Ma il parere evidenzierà anche le carenze del ddl su alcune norme, come per la mancata introduzione del reato di autoriciclaggio, mentre sarà assai più morbido del previsto sui magistrati fuori ruolo. "Acqua fresca", secondo fonti vicine a palazzo dei Marescialli, il passaggio della delibera su questo tema nella versione approvata in commissione. Unico contrario, ma per ragioni di metodo, il consigliere 'laico' del Pdl Bartolomeo Romano, secondo il quale il Csm doveva tacere: "Che noi ci pronunciamo su un provvedimento su cui il Governo ha ottenuto la fiducia significa - ammonisce - o votare noi una sorta di fiducia se il parere fosse sostanzialmente positivo o una sorta di sfiducia in caso di parere sostanzialmente negativo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni