domenica 22 gennaio | 09:57
pubblicato il 27/ott/2012 17:05

Corruzione/ Anm: Su concussione da ddl effetti parziale amnistia

"Assenza disciplina transitoria dirompente per processi in corso"

Corruzione/ Anm: Su concussione da ddl effetti parziale amnistia

Roma, 27 ott. (askanews) - La riforma del reato di concussione contenuta nel ddl anticorruzione incassa una nuova, dura critica dalla magistratura, dopo quelle avanzate dal Csm. In un documento approvato all'unanimità dal comitato direttivo centrale dell'Associazione nazionale magistrati si fa notare come la creazione della nuova fattispecie di concussione per induzione, con una pena "significativamente inferiore all'attuale e l'incriminazione generalizzata del soggetto indotto" porterà a "sostanziali effetti di parziale amnistia". Secondo il parlamentino delle toghe l'assenza di disciplina transitoria avrà effetti "prevedibilmente dirompenti sui processi in corso, per la contrazione improvvisa dei tempi di prescrizione e la possibile ricaduta sul materiale probatorio già legittimamente acquisito".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4