mercoledì 07 dicembre | 19:47
pubblicato il 21/giu/2014 14:36

Copia privata: Siae, Capezzone ignora le leggi dello Stato

Copia privata: Siae, Capezzone ignora le leggi dello Stato

(ASCA) - Roma, 21 giu 2014 - ''Capezzone conferma la sua ignoranza delle normative europee e delle leggi dello Stato italiano. Non rammenta neanche che l'equo compenso su smartphone fu introdotto da Sandro Bondi. Il suo disprezzo verso chi crea arte e cultura non merita neanche di essere ulteriormente commentato''. Cosi' risponde in una nota ufficiale la SIAE a Daniele Capezzone (FI) che stamattina aveva attaccato la Societa' definendola ''un carrozzone pubblico, un ente inutile e inefficiente che andrebbe abolito, il quale a sua volta girera' questi soldi ad artisti gia' famosi e gia' ricchissimi', nel merito della del provvedimento di adeguamento delle tariffe per copia privata, firmato ieri dal Ministro Franceschini.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni