mercoledì 22 febbraio | 14:58
pubblicato il 30/ott/2013 21:10

Conti pubblici: Saccomanni, deficit al 3% non basta. Puntare a pareggio

(ASCA) - Roma, 30 ott - ''L'indebitamento netto deve restare entro la soglia del 3 per cento del pil ma il rispetto di tale obiettivo non e' sufficiente: il disavanzo strutturale deve tendere verso il pareggio; il peso del debito deve ridursi. Raggiungere questi risultati e' un interesse prioritario del nostro Paese''. A spiegarlo e' stato il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, nel corso di un'audizione davanti alle Commissioni riunite Bilancio e Affari Sociali della Camera. rus/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%