venerdì 02 dicembre | 19:58
pubblicato il 13/nov/2013 19:50

Conti pubblici: Saccomanni, debito elevato per crisi e pagamenti PA

(ASCA) - Bruxelles, 13 nov - Il livello di debito pubblico dell'Italia e' elevato perche' il nostro paese ha dovuto fare i conti con la crisi e perche' l'amministrazione pubblica ha inziato a pagare i debiti pregressi verso le imprese. Lo afferma il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, commentando il resoconto della Commissione europea sull'economia italiana redatto in occasione dell'analisi delle crescita annuale. ''Che il livello di debito pubblico sia elevato lo sapevamo''. Il debito pubblico, che la Commissione Ue stima al 133% del Pil a fine anno e al 134% nel 2014, ''e' il risultato del fatto che l'economia italiana si e' contratta dal 2011 e che per accelerare la ripresa abbiamo spinto per il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione, e questo si riflette sul debito''.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari