mercoledì 22 febbraio | 14:48
pubblicato il 22/apr/2014 10:25

Conti pubblici: Padoan, non serve manovra correttiva. Italia solida

Conti pubblici: Padoan, non serve manovra correttiva. Italia solida

(ASCA) - Roma, 22 apr 2014 - ''Ci sono preoccupazioni tutti i giorni, ma in questo momento escludo una manovra correttiva''. Lo afferma il ministro dell'economia, Pier Carlo Padoan, in un colloquio con il quotidiano 'Il Sole 24 ore'', aggiungendo: ''I capitoli sono tanti e troveremo le soluzioni per reperire le risorse necessarie''.

''La situazione finanziaria del nostro Pese e' solida'', aggiunge il ministro dell'economia in un intervento a RadioAnch'io: ''L'obiettivo del governo e' completare il consolidamento fiscale che in Italia e' molto piu' avanti che in altri Paesi''.

Per Padoan ''occorre passare da interventi una tantum a interventi strutturali'', mentre per quanto riguarda le critiche sul provvedimento del bonus Irpef, bisogna considerare che ''siamo in campagna elettorale, chi non e' nel governo spara sul governo. Non sono un ministro politico, ma anch'io queste cose le capisco''. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%