sabato 10 dicembre | 06:45
pubblicato il 27/mag/2013 13:54

Conti pubblici: Gasparri, bene fine procedura ma cambiare agenda Ue

Conti pubblici: Gasparri, bene fine procedura ma cambiare agenda Ue

(ASCA) - Roma, 27 mag - ''E' una notizia certamente positiva l'uscita del nostro paese dalla procedura di deficit eccessivo. Se sara' confermata, bisognera' approfondire la quantita' di risorse che si potranno utilizzare e soprattutto la tempistica, giacche' si parla di una proiezione sul 2014.

Tuttavia si possono realizzare da subito dei piani per incentivare l'occupazione e realizzare infrastrutture. Resta poi il fatto che l'Unione europea deve correggere la propria agenda. Quella applicata in questi anni ha portato recessione e un'economia stagnante in quasi tutto il continente. Non dobbiamo quindi limitarci a una valutazione positiva su questo giudizio riguardante l'Italia. Dobbiamo utilizzare questa fase di governo di servizio per contribuire a un'agenda diversa. L'agenda Merkel ha sbagliato''. Lo dichiara il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri. com-ceg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina