martedì 28 febbraio | 07:29
pubblicato il 27/mag/2013 13:54

Conti pubblici: Gasparri, bene fine procedura ma cambiare agenda Ue

Conti pubblici: Gasparri, bene fine procedura ma cambiare agenda Ue

(ASCA) - Roma, 27 mag - ''E' una notizia certamente positiva l'uscita del nostro paese dalla procedura di deficit eccessivo. Se sara' confermata, bisognera' approfondire la quantita' di risorse che si potranno utilizzare e soprattutto la tempistica, giacche' si parla di una proiezione sul 2014.

Tuttavia si possono realizzare da subito dei piani per incentivare l'occupazione e realizzare infrastrutture. Resta poi il fatto che l'Unione europea deve correggere la propria agenda. Quella applicata in questi anni ha portato recessione e un'economia stagnante in quasi tutto il continente. Non dobbiamo quindi limitarci a una valutazione positiva su questo giudizio riguardante l'Italia. Dobbiamo utilizzare questa fase di governo di servizio per contribuire a un'agenda diversa. L'agenda Merkel ha sbagliato''. Lo dichiara il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri. com-ceg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech