sabato 21 gennaio | 23:19
pubblicato il 19/set/2013 10:59

Conti pubblici: Fassina, non sforeremo 3%. Al massimo aggiustamenti

(ASCA) - Roma, 19 set - Il tetto di 3% del deficit/Pil? ''Non sforeremo, al massimo ci sara' qualche aggiustamento marginale''. Lo assicura il vice-ministro dell'Economia, Stefano Fassina (Pd), in un'intervista a Radio Capital. Alla domanda se l'Iva aumentera' il primo ottobre, Fassina risponde: ''Spero di no, se si rimette l'Imu su un milione di prime case di maggior pregio. Le risorse sono scarse, per Brunetta e' facile fare demagogia nei talk show e nei comunicati''. Circa le voci circolate a mezzo stampa di minacciate dimissioni da parte del ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, il vice-ministro le liquida cosi':''Tira un'aria di responsabilita' verso il Paese che si scontra con la demagogia''.

sgr/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4