domenica 04 dicembre | 00:52
pubblicato il 10/ott/2013 19:51

Conti pubblici: Brunetta, decretino manovra serve a poco o a nulla

(ASCA) - Roma, 10 ott - ''Quella che e' stata approvata ieri e' una manovrina correttiva di uno 0,1% del rapporto Deficit/Pil, sinceramente non so perche' sia stata fatta, una cosa del genere serve a poco o a nulla se non ad abbellire le statistiche europee e italiane''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, in un'intervista al Tg4. ''L'unica cosa positiva all'interno di questo decretino, chiamiamolo cosi', e' che non si sono messe le mani nelle tasche degli italiani. Il risultato e' stato quello di aver tagliato delle spese dei Ministeri e di aver venduto con un anticipo da parte della Cassa Depositi e Prestiti dei beni demaniali''. ''Bene dunque il taglia e vendi, non bene, direi inutile, l'obiettivo: vale a dire correggere statisticamente questo 3,1%, chissa' poi se era 3,1, e portarlo al 3% per dimostrare all'Europa, all'Ue, ai mercati che stavamo dentro questo parametro. Mi sembra un po' un'ossessione'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari