sabato 10 dicembre | 13:52
pubblicato il 12/nov/2014 13:28

Contestazioni dei familiari a Giornata dei caduti nelle missioni

"Non siamo famiglie di serie B"

Contestazioni dei familiari a Giornata dei caduti nelle missioni

Roma, 12 nov. (askanews) - Contestazioni alla celebrazione della Giornata dei caduti nelle missioni italiane da parte di un gruppo di familiari delle vittime delle missioni militari diverse da quelle a Nassiriya. Durante l'intervento in Campidoglio del vicesindaco Luigi Nieri, e del ministro della Difesa Roberta Pinotti, una decina di familiari, alcuni dei quali in lacrime, hanno contestato il fatto che venissero citati solamente i morti della strage di Nassiriya, rivendicando di non essere "familiari di serie B".

Pinotti, dicendosi profondamente commossa per la circostanza, ha assicurato che la celebrazione di oggi "è per ricordare tutti i caduti", nessuno escluso.

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina