sabato 25 febbraio | 10:59
pubblicato il 12/nov/2014 13:28

Contestazioni dei familiari a Giornata dei caduti nelle missioni

"Non siamo famiglie di serie B"

Contestazioni dei familiari a Giornata dei caduti nelle missioni

Roma, 12 nov. (askanews) - Contestazioni alla celebrazione della Giornata dei caduti nelle missioni italiane da parte di un gruppo di familiari delle vittime delle missioni militari diverse da quelle a Nassiriya. Durante l'intervento in Campidoglio del vicesindaco Luigi Nieri, e del ministro della Difesa Roberta Pinotti, una decina di familiari, alcuni dei quali in lacrime, hanno contestato il fatto che venissero citati solamente i morti della strage di Nassiriya, rivendicando di non essere "familiari di serie B".

Pinotti, dicendosi profondamente commossa per la circostanza, ha assicurato che la celebrazione di oggi "è per ricordare tutti i caduti", nessuno escluso.

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech