sabato 03 dicembre | 15:02
pubblicato il 15/feb/2014 17:53

Consultazioni: ultimo round di colloqui al Quirinale

Consultazioni: ultimo round di colloqui al Quirinale

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - Sono riprese nel pomeriggio al Quirinale le consultazioni del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo. Alle 16,30 la delegazione di Nuovo Centrodestra, guidata da Angelino Alfano, si e' recata dal Capo dello Stato. Saliranno poi al Colle le delegazioni di Scelta Civica, Popolari per l'Italia, Sel, Forza Italia (con Silvio Berlusconi) ed il Pd. ''Abbiamo detto al Presidente della Repubblica che siamo animati da buona volonta' ma che l'esito e' incerto. Non siamo in grado di assicurare il lieto fine perche' vogliamo vederci chiaro su una coalizione che non deve virare a sinistra e che deve avere programmi chiari'', ha affermato il leader di Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, al termine del colloquio con il Capo dello Stato, aggiungendo che ''non ci sono le condizioni per chiudere un programma di governo in 48 ore. A maggior ragione se si considera di fare cose grandi''. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari