domenica 22 gennaio | 21:49
pubblicato il 15/feb/2014 19:24

Consultazioni: ultimi colloqui al Quirinale

Consultazioni: ultimi colloqui al Quirinale

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - Ultimo round di colloqui al Quirinale nell'ambito delle consultazioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo. Nel pomeriggio a recarsi dal Capo dello Stato sono state le delegazioni di Nuovo Centrodestra, Scelta Civica, Popolari per l'Italia, Sel, Forza Italia (con Silvio Berlusconi) ed il Pd. ''Abbiamo detto al Presidente della Repubblica che siamo animati da buona volonta' ma che l'esito e' incerto. Non siamo in grado di assicurare il lieto fine perche' vogliamo vederci chiaro su una coalizione che non deve virare a sinistra e che deve avere programmi chiari'', ha affermato il leader di Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, al termine del colloquio con il Capo dello Stato, aggiungendo che ''non ci sono le condizioni per chiudere un programma di governo in 48 ore. A maggior ragione se si considera di fare cose grandi''. ''Ci siamo riservati di decidere in ordine al nuovo governo dopo che avremo conosciuto il profilo della composizione e il programma'', ha dichiarato il capogruppo alla Camera dei Popolari Per l'Italia, Lorenzo Dellai. ''Ci aspettiamo dal Presidente del Consiglio incaricato - ha affermato invece Stefania Giannini, segretario di Scelta Civica - un vero e proprio piano-shock per l'occupazione, per la riduzione della pressione fiscale, innanzitutto attraverso il taglio della spesa pubblica, e per il recupero di competitivita' del mondo produttivo e ci aspettiamo risposte e misure concrete per il contrasto al disagio e alla sofferenza sociale, ancora molto acuta nelle fasce piu' deboli''. Tutto questo con ''un metodo di lavoro che proporremo al presidente incaricato e alla maggioranza'' e che sara' ''lo stesso che avevamo proposto fin dall'inizio della legislatura, in coerenza con la linea politica del nostro partito e con la nostra attenzione prioritaria ai contenuti dell'azione di governo: la discussione e la definizione di un patto di coalizione che dia tempi certi e priorita' condivise per tutta la durata della legislatura''. Sinistra Ecologia e Liberta' ''non ha'' invece ''alcun interesse alla costruzione della compagine di governo'' e ''l'ipotesi di un nostro sostegno'' a un esecutivo guidato da Matteo Renzi ''e' pura fantapolitica, non e' mai esistita'', ha dichiarato il leader di Sel, Nichi Vendola. Mentre Forza Italia fara', ''come accaduto gia' in passato, una opposizione responsabile'' e ''manterra' gli accordi intervenuti (con il Pd di Matteo Renzi - ndr) su legge elettorale e le riforme istituzionali'', ha affermato il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi al termine del colloquio con il Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Ora e' il turno del Partito democratico. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4