martedì 06 dicembre | 13:49
pubblicato il 15/feb/2014 19:24

Consultazioni: ultimi colloqui al Quirinale

Consultazioni: ultimi colloqui al Quirinale

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - Ultimo round di colloqui al Quirinale nell'ambito delle consultazioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo. Nel pomeriggio a recarsi dal Capo dello Stato sono state le delegazioni di Nuovo Centrodestra, Scelta Civica, Popolari per l'Italia, Sel, Forza Italia (con Silvio Berlusconi) ed il Pd. ''Abbiamo detto al Presidente della Repubblica che siamo animati da buona volonta' ma che l'esito e' incerto. Non siamo in grado di assicurare il lieto fine perche' vogliamo vederci chiaro su una coalizione che non deve virare a sinistra e che deve avere programmi chiari'', ha affermato il leader di Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, al termine del colloquio con il Capo dello Stato, aggiungendo che ''non ci sono le condizioni per chiudere un programma di governo in 48 ore. A maggior ragione se si considera di fare cose grandi''. ''Ci siamo riservati di decidere in ordine al nuovo governo dopo che avremo conosciuto il profilo della composizione e il programma'', ha dichiarato il capogruppo alla Camera dei Popolari Per l'Italia, Lorenzo Dellai. ''Ci aspettiamo dal Presidente del Consiglio incaricato - ha affermato invece Stefania Giannini, segretario di Scelta Civica - un vero e proprio piano-shock per l'occupazione, per la riduzione della pressione fiscale, innanzitutto attraverso il taglio della spesa pubblica, e per il recupero di competitivita' del mondo produttivo e ci aspettiamo risposte e misure concrete per il contrasto al disagio e alla sofferenza sociale, ancora molto acuta nelle fasce piu' deboli''. Tutto questo con ''un metodo di lavoro che proporremo al presidente incaricato e alla maggioranza'' e che sara' ''lo stesso che avevamo proposto fin dall'inizio della legislatura, in coerenza con la linea politica del nostro partito e con la nostra attenzione prioritaria ai contenuti dell'azione di governo: la discussione e la definizione di un patto di coalizione che dia tempi certi e priorita' condivise per tutta la durata della legislatura''. Sinistra Ecologia e Liberta' ''non ha'' invece ''alcun interesse alla costruzione della compagine di governo'' e ''l'ipotesi di un nostro sostegno'' a un esecutivo guidato da Matteo Renzi ''e' pura fantapolitica, non e' mai esistita'', ha dichiarato il leader di Sel, Nichi Vendola. Mentre Forza Italia fara', ''come accaduto gia' in passato, una opposizione responsabile'' e ''manterra' gli accordi intervenuti (con il Pd di Matteo Renzi - ndr) su legge elettorale e le riforme istituzionali'', ha affermato il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi al termine del colloquio con il Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Ora e' il turno del Partito democratico. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni