mercoledì 22 febbraio | 03:44
pubblicato il 15/feb/2014 12:06

Consultazioni: in corso colloqui Napolitano, non ci sono M5S e LN

Consultazioni: in corso colloqui Napolitano, non ci sono M5S e LN

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - Sono in corso da questa mattina alle 10 al Quirinale le consultazioni del Capo dello Stato Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo dopo le dimissioni del premier Enrico Letta. I primi ad essere ricevuto sono stati i rappresentanti delle minoranze linguistiche. Il programma di oggi prevedeva, sia dal punto di vista formale che comunque di principio, che tutte le forze politiche sarebbero state consultate. Ma sia il Movimento 5 Stelle che la Lega Nord, sia pure in momenti diversi, hanno deciso di non andare dal Presidente della Repubblica. Da segnalare invece come, sempre da programma fornito dal Quirinale, a guidare la delegazione di Forza Italia sara' il presidente del partito, Silvio Berlusconi. Le consultazioni del Capo dello Stato comprendono anche gli ex Presidenti della Repubblica. In mattinata infatti Napolitano ha avuto una telefonata con il suo predecessore, Carlo Azeglio Ciampi. Nel corso degli incontri fino ad ora svolti e' emersa, soprattutto da parte delle minoranze linguistiche, una sostanziale apertura verso il nuovo governo sollecitando stabilita' e rifiutando l'ipotesi di elezioni anticipate. Daniel Alfreider, esponente della minoranza linguistica del Sudtiroler Volkspartei del gruppo Misto della Camera, sostiene che '''il nostro obiettivo e' un governo stabile che operi a favore della nostra autonomia. Siamo disposti a sostenere un nuovo esecutivo - osserva - a condizione che si possa continuare a lavorare in questa prospettiva. Un governo capace di agire, semplificare e incentivare l'economia reale''. Il senatore Albert Lanie'ce e il deputato Rudi Franco Marguerettaz, esponenti della minoranza linguistica della Valle d'Aosta del Senato e della Camera, sostengono che hanno '''sentito la necessita' di un cambio di passo'' e quindi si' a ''un nuovo governo che metta in piedi politiche economiche che vadano a sbloccare il mondo del lavoro e ridurre la disoccupazione''. E' toccato poi a Bruno Tabacci, leader del Centro democratico, essere ricevuto. ''Abbiamo preso atto del dibattito svolto nella direzione del Pd e della indicazione del segretario Renzi, come il passaggio verso un governo politico di responsabilita' democratica che puo' dare fiato alla legislatura'', afferma al termine dell'incontro con Napolitano aggiungendo, con chiaro riferimento a leghisti e grillini, che '''quelli che non vengono qui non hanno amore per le istituzioni. Siamo in un sistema parlamentare e il popolo non elegge il governo. Il popolo elegge il Parlamento''. Si sono concluse al Quirinale le consultazioni di questa mattina del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per la formazione del nuovo governo. I colloqui riprenderanno alle 16.30 con la delegazione di Ncd, composta da Maurizio Sacconi, Enrico Costa, Angelino Alfano e Renato Schifani. fdv/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia