domenica 11 dicembre | 00:20
pubblicato il 29/ott/2014 09:08

Consulta: Violante rinuncia per fermare "deriva istituzioni"

Annuncia ritiro candidatura in una lettera al Corriere della Sera

Consulta: Violante rinuncia per fermare "deriva istituzioni"

Roma, 29 ott. (askanews) - Luciano Violante rinuncia alla sua candidatura a giudice costituzionale. E' lo stesso ex presidente della Camera ad annunciarlo attraverso una lettera aperta inviata al Corriere della Sera.

Violante ha sottolineato che "il protarsi della indecision nell'elezione dei giudici costituzionali - con il suo nome che non è mai riuscito a raggiungere il quorum di voti richiesto - "sta producendo un grave discredito delle istituzioni accentuato dal manifestarsi in aula, nel corso delle ultime votazioni, di comportamenti, limitati ma gravi, di dileggio del Parlamento". E' questa "una deriva che offende l'autorevolezza delle istituzioni e la dignita delle persone", ha aggiunto invitando a "scegliere altra personalita ritenuta piu idonea ad ottenere il consenso necessario".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina