lunedì 23 gennaio | 04:10
pubblicato il 12/set/2013 13:42

Consulta: M5S contro nomina Amato, ''vergogna, inondiamo Colle di mail''

(ASCA) - Roma, 12 set - A lanciare su Twitter l'hashtag #amatoacasa e' stato il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista, subito dopo la nomina di Giuliano Amato, da parte del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, a giudice della Corte Costituzionale. ''Evidentemente vogliono farci vergognare di essere italiani, ma non ci riusciranno mai!'', scrive Di Battista.

In pochi minuti sui social network impazzano i commenti e la deputata M5S Giulia Grillo invita il ''popolo del web'' a inondare ''di mail di protesta il Quirinale per questo scempio'', segnalando l'indirizzo di posta elettronica.

Su twitter e Facebook, un altro deputato 5 stelle, Riccardo Fraccaro, scrive: ''Giorgio Napolitano ha nominato Giuliano Amato, ex tesoriere di Craxi e pensionato d'oro, giudice della Corte costituzionale. Ad insaputa della Costituzione''.

Per Roberto Fico, presidente dlla commissione di Vigilanza, ''non si smentiscono mai, proprio non ci riescono.

Mai avrei pensato di vedere un giorno Giuliano Amato nominato giudice della Corte Costituzionale. Non c'e' bisogno neanche di dire cosa abbia o non abbia fatto nella sua lunga carriera politica. E' sufficiente ripetere il nome per rendersi conto dell'assurdita' e della non opportunita' di tale scelta. Il Paese continua ad essere in balia dei soliti noti - aggiunge Fico -, esponenti di un mondo e di una mentalita' che non ci appartengono piu'. L'Italia non puo' essere condannata ad essere schiava di questi personaggi. E' ora di cambiare rotta. E noi la cambieremo''.

Ironica la senatrice Paola Taverna: ''Ma che bella notizia... Il presidente del Senato Grasso ci comunica che Giuliano Amato e' il nuovo membro della Corte costituzionale.

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha nominato l'ex premier giudice della Consulta in sostituzione di Franco Gallo che cessa dalle funzioni di giudice e di presidente della Corte il prossimo 16 settembre. Tutta gente nuova eh? Forse non gli bastava la pensione'', conclude Taverna.

ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4