lunedì 23 gennaio | 15:44
pubblicato il 23/mag/2013 16:39

Confindustria: M5S Camera, Squinzi presidente delle larghe intese

(ASCA) - Roma, 23 mag - ''Squinzi oggi ha voluto accontentare tutti. A parte la benedizione preventiva al governo delle larghe intese, da lui definito ''un buon risultato', la sua relazione non ha mostrato nessuno spunto innovativo, nessuna presa di posizione forte, nessun elemento di vera originalita'''. Lo dice in una nota il Gruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei deputati in merito all'intervento del presidente di Confindustria nel corso dell'assemblea annuale dell'organizzazione degli imprenditori. ''Non si puo' sostenere che la manifattura, seppur importantissima, sia l'unico settore su cui deve fondarsi la ripresa. E, soprattutto, noi del M5S ci teniamo a sottolineare lo scarso peso e la scarsa attenzione che Confindustria riserva alle Pmi, vero tessuto produttivo del Paese''. Per i deputati del MoVimento 5 Stelle ''le piccole e medie aziende vanno aiutate anche sul fronte dell'internazionalizzazione, favorendo l'accesso diretto ai mercati esteri attraverso i progetti di rete e di filiera. Ma internazionalizzazione non deve fare rima con delocalizzazione''.

''Passando al tema energia, Squinzi sbaglia a puntare ancora sulle fonti fossili. Basta con rigassificatori ed elettrodotti nelle regioni del Sud Italia, che invece dovrebbero sfruttare al meglio le energie pulite, a partire dal sole, e intervenire sulla riqualificazione energetica'', spiega M5S Camera. Poi i deputati del MoVimento puntano un faro su Expo2015: ''Una grande vetrina? E' piu' fondato il rischio che trionfino gli sprechi e le infiltrazioni della malavita''. I parlamentari del MoVimento aprono invece alla posizione anti-austerity di Confindustria: ''Siamo d'accordo e ci stiamo battendo per modificare la situazione attuale.

Bene anche la proposta di ridurre il cuneo fiscale, soprattutto se ci si concentra sul lavoro degli under 35, e apprezziamo l'appello di Squinzi affinche' la Pubblica amministrazione paghi tutti i suoi debiti con le imprese e sostenga l'accesso al credito. Anche noi in Parlamento - chiudono i deputati M5S - stiamo lavorando per impegnare il governo in questa direzione''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4