giovedì 08 dicembre | 22:59
pubblicato il 12/set/2014 15:45

Confcommercio, pessimo dato produzione industriale

Sistema non trova risorse per la crescita (ASCA) - Roma, 12 set 2014 - La conferma di prezzi cedenti ad agosto, seppure con una dinamica positiva al netto degli energetici, suggerisce massima allerta sull'evoluzione a breve della domanda interna per controllare possibili derive deflazionistiche: questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati diffusi oggi dall'Istat.

La riduzione degli occupati in luglio (-35mila unita') - prosegue la nota - si associa all'ennesima contrazione della produzione industriale (-1% congiunturale). Le continue oscillazioni degli indicatori dell'economia reale danno testimonianza di un sistema bloccato che non trova le risorse per ricominciare a crescere.

L'attuazione della delega fiscale, attraverso i relativi decreti da mettere subito in campo, puo' creare - conclude l'Ufficio Studi - le condizioni per un ritorno di fiducia tra le imprese e quindi per un incremento degli investimenti, una condizione indispensabile per tornare a crescere.

Red-did

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni