sabato 25 febbraio | 04:11
pubblicato il 29/lug/2014 14:55

Confcommercio: Capezzone (FI), giusto allarme. Serve taglio choc tasse

(ASCA) - Roma, 29 lug 2014 - ''L'allarme lanciato oggi da Confcommercio sul record che l'Italia tristemente detiene tra i Paesi europei e, credo, anche tra tutti i Paesi avanzati, quello della piu' elevata pressione fiscale effettiva, pari al 53,2% del Pil, e' l'ennesima conferma di quanto sia urgente e ragionevole, nient'affatto provocatoria, la nostra proposta di un vero e proprio choc fiscale da almeno 40 miliardi (40 miliardi di tasse in meno, e 40 miliardi di spesa in meno)''. Lo afferma in una nota il deputato di FI Daniele Capezzone, presidente della commissione Finanze della Camera. ''La crisi italiana - aggiunge - e' una crisi di competitivita' dovuta essenzialmente a soffocamento fiscale.

Senza un drastico taglio alle tasse e alle spese non ci sara' ripresa ne' il risanamento della finanza pubblica''.

com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech