martedì 06 dicembre | 12:10
pubblicato il 17/set/2014 16:10

Comunitaria:Costa,ok stop responsabilita' civile.Ddl riforma equilibrato

(ASCA) Roma, 17 set 2014 - ''Era inevitabile che l'emendamento sulla responsabilita' civile, presentato nella Legge Europea 2013-Bis, venisse respinto. Infatti, si puntava ad introdurre un meccanismo di azione diretta che avrebbe determinato una probabile incostituzionalita' della disciplina, alla luce anche della posizione assunta sul punto dalla Corte Costituzionale''. E' quanto afferma il viceministro della Giustizia Enrico Costa, commentando il voto di fiducia sulla reiezione dell'emendamento Ln che tentava la reintroduzione della norma nella legge comunitaria 2013.

''Cio' non significa, tuttavia, che la legge Vassalli non debba essere modificata - prosegue il viceministro -. Anzi.

Si tratta di un meccanismo risarcitorio inefficace ed inattuale. I numeri sono infatti chiarissimi. Dal 1988 a oggi, cioe' da quando e' entrata in vigore la Legge Vassalli - riferisce Costa - sono state in tutto 410 le cause proposte per far valere la responsabilita' civile dei magistrati. Tra i ricorsi presentati, finora 266 sono stati ritenuti inammissibili e soltanto 7 sono stati accolti. Inoltre, e' significativo osservare come, nel periodo febbraio 2011-gennaio 2014, su 21 sentenze della Cassazione ben 20 abbiano confermato l'inammissibilita' della domanda''.

''Occorre, pertanto, procedere speditamente verso la discussione in Parlamento del disegno di legge approvato dal consiglio dei ministri lo scorso 29 agosto. Un testo - precisa Costa - che rappresenta la ricerca di un punto di equilibrio attraverso forti innovazioni: in particolare, sopprimendo il filtro di ammissibilita' senza compromettere l'indipendenza del magistrato. Occorre, in proposito, che il Parlamento esamini senza indugio il provvedimento, e sottragga il nostro Paese dal pericolo di condanna da parte della Corte di Giustizia Europea. In caso di condanna, si rischierebbe il pagamento di una sanzione pesantissima (che cresce di giorno in giorno) che, ad oggi, non sarebbe inferiore a 37 milioni di euro''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
All'Osservatorio Inaf di Roma l'Universo visto da Enrico Benaglia
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari