martedì 17 gennaio | 20:29
pubblicato il 25/ott/2013 17:46

Comuni: Rughetti, cambiare verso a patto stabilita' interno

(ASCA) - Roma, 25 ott - ''Dobbiamo cambiare verso al patto di stabilita' interno. Si tratta di un obiettivo non tecnico o contabile, ma politico. Perche' la regola del patto di stabilita' non e' un fine ma un mezzo per dare solidita' finanziaria alla UE e agli stati membri. Il fine dell'UE e dell'Italia deve essere il miglioramento della vita delle comunita', locali, nazionali ed internazionali'', e' quanto dichiara l'on. Angelo Rughetti del Pd alla tavola rotonda in corso alla XXX Assemblea Nazionale Anci a Firenze. ''Se condividiamo questo ragionamento dobbiamo essere conseguenti e mettere in ordine di priorita' gli obiettivi - prosegue l'onorevole vicino al Sindaco di Firenze Matteo Renzi - prima l'economia reale (lavoro, fatturati, servizi, assistenza, benessere...), poi la solidita' dei bilanci pubblici. Aver invertito questi due fattori ci ha portato dove stiamo adesso. Stiamo rischiando di morire di austerita', come ha detto il banchiere europeo Lorenzo Binismaghi''. com-sgr/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa