domenica 26 febbraio | 15:31
pubblicato il 05/lug/2013 13:01

Comuni: Fassino, aprire subito nuovo negoziato col Governo

(ASCA) - Roma, 5 lug - La revisione del patto di stabilita', la partita delle fiscalita' locale a cominciare dall'Imu e dalla Tares, i tagli ai trasferimenti imposti dalla spending review. ''Bisogna aprire subito una nuova stagione di confronto col Governo, un negoziato a livello centrale che aiuti i sindaci a lavorare cancellando le incertezze che accompagnano i lavoro dei Comuni''. E' questa la strada che il neo presidente dell'Anci e sindaco di Torino, Piero Fassino, ha indicato alla platea dei sindaci che oggi lo hanno chiamato alla guida dell'associazione nazionale dei comuni italiani. ''Sono 12 anni che si chiede di risolvere i problemi dei conti pubblici caricando gli enti locali di tagli - ha spiegato Fassino - sono 12 anni che si chiede ai Comuni quello che invece non e' stato chiesto alle amministrazioni centrali''. Fassino ha spiegato che ''siamo al punto limite. Negli ultimi 18 mesi ci sono stati 16 decreti che hanno inciso sulla spesa delle ammministraioni municpali e soprattutto sulla loro autonomia''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech