lunedì 27 febbraio | 10:44
pubblicato il 20/ott/2012 16:32

Comuni, De Magistris: non prendo lezioni da Cancellieri-VideoDoc

Per rispettare la Costituzione ho pagato un prezzo altissimo

Comuni, De Magistris: non prendo lezioni da Cancellieri-VideoDoc

Napoli, (askanews) - "Sono molto scontento di quello che si sta facendo per Napoli, per il sud e pre il contrasto alla camorra. Ho molta stima per il ministro Cancellieri, ma non prendo lezioni sulla fascia tricolore, sul rispetto della Costituzione e delle leggi: non prendo lezioni da nessuno, nemmeno dal ministro. Per rispettare la Costituzione ho pagato un prezzo altissimo, mi hanno strappato la toga". E' questo il senso del battibecco a distanza il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il titolare del Viminale Anna Maria Cancellieri. Stamattina De Magistris - ancora irritato per il contenuto di quello che definisce il "decreto ammazza Napoli" - ha commentato le parole del ministro, che ieri aveva invitato il primo cittadino a rispettare il giuramento da sindaco e le leggi dello Stato non condividendo certe sue uscite da capo popolo.

Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech