sabato 03 dicembre | 18:45
pubblicato il 24/ott/2013 19:34

Comuni: Angeletti, sono troppi. Vanno ridotti

Comuni: Angeletti, sono troppi. Vanno ridotti

(ASCA) - Firenze, 24 ott - ''Non c'e' nessun altro paese al mondo che, in proporzione, abbia il nostro stesso numero di Comuni. E' un lusso che non possiamo piu' permetterci: dobbiamo ridurre i livelli delle decisioni politiche perche' altrimenti si distrugge ricchezza''. E' la posizione espressa dal segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, nel suo intervento all'assemblea dell'Anci. ''Dobbiamo ridurre il numero dei luoghi dove si prendono le decisioni e, dunque, anche il numero dei Comuni - ha aggiunto Angeletti - Inoltre, non e' piu' sostenibile che esistano migliaia di societa' che offrono servizi ai cittadini: occorre accorparle. Bisogna fare in modo di offrire la stessa quantita' e qualita' di servizi ai cittadini a costi piu' bassi''.

rus/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari