giovedì 08 dicembre | 15:24
pubblicato il 14/giu/2013 12:51

Cisl: Quagliariello, mio dovere denunciare immobilismo su riforme

(ASCA) - Roma, 14 giu - Nella passata legislatura sulla riforma della legge elettorale ''sono prevalsi calcoli del breve momento, li hanno pagati tutti. La mia parte, chi ha vinto, la politica e la sua credibilita'''. Lo ha detto il ministro per le riforme, Gaetano Quagliariello intervenendo al congresso della Cisl, precisando che ''ora abbiamo fatto cinque passi indietro ma non vorrei che si pensi che la festa e' passata ma ora c'e' da gabbare il santo''. Per il ministro ''benissimo il dibattito, con la centralita' del Parlamento, ma nessuno ha interesse a utilizzare l'alibi del tempo per non fare nulla. Se questo accadra' - ha aconcluso -, il mio primo dovere da ministro e' quello di dirlo al Paese''. glr/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni