domenica 26 febbraio | 20:51
pubblicato il 14/giu/2013 12:42

Cisl: Quagliariello, con riforme uno Stato all'altezza della crisi

(ASCA) - Roma, 14 giu - ''Dobbiamo avere in mente un'idea complessiva di funzionamento dello Stato all'altezza della crisi che viviamo''. Lo ha detto il ministro per le riforme, Gaetano Quagliariello, intervenendo ad una tavola rotonda nell'ambito del congresso della Cisl, sottolineando che ''centralita' della persona, importanza dei corpi intermedi e partecipazione diffusa sono i principi che reggono anche di fronte ai cambiamenti dell'agenda politica''. Per Quagliariello ''una democrazia indipendentemente se parlamentare o presidenzialista funziona se ci sono questi tre principi''.

Secondo il ministro, in ogni caso, i modelli istituzionali, presidenzialismo-parlamentarismo, ''non devono diventare ideologie di sostituzione rispetto alle ideologie del Novecento ne' si puo' pensare di risolvere tutto con due tifoserie contrapposte''. Per il ministro ''non ci devono essere totem che coprano il vuoto di quelle ideologie perche' se facciamo questo non si va da nessuna parte''.

glr/mar/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech